I Miti Invecchiano Ma Non Passano | Il Quorum

Gennaio 1976, quarant’anni fa giorno più o giorno meno: gli spettatori italiani, soprattutto i bambini e gli adolescenti, facevano la conoscenza sui canali della Rai, gli unici disponibili allora, di due serie tv rimaste nell’immaginario di tutti anche a distanza di decenni, e cioè lo sceneggiato Sandokan e il serial di fantascienza Spazio: 1999. Due storie molto diverse, sia come trama che come genere che come concezione, ma che hanno saputo rimanere entrambe nel cuore di chi allora era davanti alla tv, tra l’altro ancora in bianco e nero, visto che il colore sarebbe arrivato di lì a poco e ci sarebbe poi stato per le repliche successive. Sandokan, diretto da Sergio Sollima, famoso per i suoi spaghetti western, era tratto dai romanzi del ciclo malese di Emilio Salgari, riadattati in maniera più moderna e non fedelissima, lanciò il divo etnico Kabir Bedi e ripropose temi come le avventure, gli scontri di civiltà e culture, la lotta per la libertà, aiutato dalla colonna sonora dei

Sorgente: I Miti Invecchiano Ma Non Passano | Il Quorum

Annunci