Vantaggi e svantaggi del lavoro da casa

Carina l’immagine qui sopra sul lavoro da casa, anche se su certe cose non ci siamo molto, chiarisco che quando scrivo mi lavo comunque tutti i giorni e mi cambio regolarmente le cose sporche. Creativo non vuol dire barbone, c’è sempre questo stereotipo.
Certo, c’è un gatto, c’è la tuta, ci sono gli spuntini, ma altre cose no, io comunque esco sempre, anche quando non sono impegnata con corsi, tra ricerche in biblioteca, seminari in giro per la città, aggiornamenti, commissioni, cinema, raduni, musei, conferenze e conferenze stampa. Non potrei vivere e non potrei portare avanti molte delle mie attività senza un’interazione con il mondo esterno, il virtuale aiuta ma non è tutto.
Le vignette sono carine, ma la vita reale è comunque un’altra cosa, e meno male.

Annunci

George R. Martin forever

Parlando di fantasy oggi non si può non parlare della fantastica saga di Game of thrones, o se si preferisce Il trono di spade, a cui George R. Martin lavora da anni, senza averla ancora finita, pare che manchino ancora due volumi.
Ho letto i romanzi, gli ultimi due titoli che ho divorato sono stati I guerrieri di ghiaccio e I fuochi di Valyria, attendo con impazienza la quarta stagione dopo aver visto la terza (e ribadisco, Daenerys e Tyrion sono i miei due eroi, ma anche Arya e Brienne non sono male) e sto correndo dietro al fumetto, pubblicato dalla Italycomics, casa editrice dalle proposte molto interessanti ma dalla pessima distribuzione.
Comunque una meraviglia, da leggere e rileggere, vedere e rivedere, ipnotica a coinvolgente. Sperando che ad un certo punto abbia una fine…