Ispirazione e punti fermi

Mentre continuo a fare progetti e ad organizzare la mia vita malgrado il clima pesante di restrizioni e di dittatura del pensiero unico, trovo ogni tanto cosette interessanti sulla rete che mi spingono a fare delle considerazioni.

Ballard era un grande che credeva in cose interessanti, soprattutto sull’immaginazione, che non risolve tutti i problemi, ma aiuta molto.

Verissimo, il passato è passato, ma a volte tocca rimpiangerlo, quando il presente fa schifo, come da un po’ di tempo a questa parte.

Sacrosanto: ho detestato dover fare l’Università a tutti i costi, tenendo conto che ho fatto una facoltà che non mi interessava e che non sono riuscita a mollare. Mi interessa molto tutto quello che ha a che fare con la creatività, artigianato compreso, e devo dire che i fatti da marzo del 2020 ad oggi mi hanno fatto capire come chi ha studiato sia di solito solo un gran presuntuoso.

Tutto vero, ecco perché bisogna mollare gli ambienti e le persone tossici…

Sagge parole, fumetti e cultura nerd restano punti fermi nella mia vita, anche se non amo più tanto quel mondo.

Le regole delle streghe


Sempre nell’ottica di migliorare la propria vita in momenti non facili come l’attuale, ho trovato queste dieci regole delle streghe, che non condivido in toto, ma dove sono dette delle cose carine.

1. Alzati anche se vuoi rimanere a letto, fatti un bagno.

2. Mettiti profumo (indispensabile) e rossetto.

3. Usa solo mascara resistente all’acqua, per quando senti voglia di piangere così non ci pensi due volte.

4. Esci da casa tua non importa se non hai nessuno da visitare.

Prendi il cane. Non hai un cane? Prendi un libro e vai al parco più vicino.

5. Sorridi, lentamente lo farai senza rendertene conto e ti sentirai molto meglio.

6. Mangia bene e viziati. Una voglia non ucciderà nessuno.

7. Amati, sembra facile, lo so Guardati allo specchio con rispetto e serenità. Se non hai nulla di piacevole da dirti resta in silenzio. Ricorda che anche la tua voce interiore ti parla.. parla con amore e compassione

Se non impari a rispettare il tuo naso, il tuo seno, la tua statura, smagliature, cellulite, è facile che qualcuno possa ferirti nella tua intimità.

8. Ricorda che tutto passerà. Niente dura per sempre. Lascia uscire le tue lacrime, ma non gongolare nel tuo dolore. non restare ancorata nella sofferenza. Già domani puoi ricominciare e vedrai come, nonostante le ferite, tornerai a guarire.

9. Elimina dalla tua vita ogni persona che ti ha ferito o ti ha fatto sentire male. non dipendi da loro e influenzano il tuo umore.

MOLTO IMPORTANTE.

10. Resta con quelli che ti fanno sognare, che ti spingano a superarti, che vedano in te la magia che hai e che ti rendano felice. Non dipendi da loro, ma influenzano la tua vita.

Si scrive in autunno…

Arriva l’autunno, una stagione che quest’anno stranamente non mi provoca la solita nostalgia, sarà che non vedo l’ora di togliermi dai piedi questo pessimo 2020.
Pessimo, certo, con la scrittura come una delle poche note positive, una delle mie poche attività al momento in piedi, e credo che data la situazione andrò avanti così ancora per molto tempo, non sento il desiderio di confrontarmi con un mondo che mi spaventa con le sue fobie.
Nessuno mi può togliere progetti e amore per i gatti, mentre apprezzo il fatto che le nuove tecnologie, pur con la loro invasività (non ho lo smartphone con le sue applicazioni di controllo, comunque…) permettano di costruirsi e mandare avanti un’attività in maniera economica.
Ho ancora tanti progetti, non solo legati ad una visione solitaria della vita, ma aspetto che il mondo fuori ridiventi accogliente, ma ci spero ogni giorno sempre meno…