Autunno tempo di lettori e scrittori…

Domenica scorsa è tornata l’ora solare e insieme è arrivata una perturbazione tosta che spinge a rintanarsi in casa, anche se sto seguendo un interessantissimo corso di giapponese. Pare che a Lucca Comics sarà discreto ma il buio precoce concilia le attività creative in casa.
Come ex introversa ai limiti dell’hikikomori preferisco stare sempre attenta a non finire chiusa in casa sempre e comunque, ma quando capita un pomeriggio come quello di ieri, salvo impegni insormontabili, può essere l’unica  soluzione. E mentre benedici chi ha inventato luce elettrica, riscaldamento, pc e libri e adori ancora una volta di più il tuo gatto, la pioggia può essere una benedizione per stare in casa a mandare avanti progetti e a fare lavori, visto che noi creativi in realtà non abbiamo orari e dobbiamo essere sempre sull’onda.
Mettere a posto la propria biblioteca per creare nuovi spazi per libri e fumetti, scrivere, fare maratone di film e telefilm su cui si dovrà poi ragionare per i prossimi lavori, leggere, studiare, con la supervisione del proprio gatto, sono attività non certo da fancazzista e che diventano piacevoli e gratificanti mentre fuori piove. Sperando che non piova per sempre…

Annunci

Trovati un lavoro serio….

Eh, sì, chiunque di noi creativi, che siamo scrittori, disegnatori, fumettisti, sceneggiatori, artigiani, illustratori, ci siamo sentiti dire almeno una volta, da persone magari convinte di fare il nostro bene la seguente frase: la cosa di cui ti occupi (ognuno scriva la sua) è un hobby, non un lavoro, trovati un lavoro serio!
Quanta rabbia… ho pagato questa frase, in un contesto già di suo disfunzionale da anni, con una bella depressione, per cui ho deciso, per salvare la mia pelle, di non ascoltare più queste cavolate, che anche se dette in buona fede (insomma… avrei qualcosa da ridire) sono pure cattiverie.
Certo, in Italia si ragiona come sessant’anni fa, basti pensare che all’Ufficio di collocamento non riconoscono vari lavori e qualifiche, e se a questo aggiungi persone che continuano a credere di essere in un punto imprecisato tra gli anni Trenta e i Cinquanta il servizio è completo.
Ragionare in base ad un mondo in cui esistono solo contadini, operai e impiegati è semplicemente miope e non capire che le cose sono cambiate ancora di più. Io spero che nessuno venga più a sindacare le mie scelte di vita (a parte i minus habens del collocamento), ma so già che sarà difficile, un po’ perché tanta gente non conosce l’arte di farsi gli affari troppi e perché stiamo andando indietro anziché avanti…

 

Non solo scrittura

Conosco tante persone che si vantano quasi di aver rinunciato a tutto il resto per scrivere, lasciando magari anche lavori interessanti e ben pagati: io non sono così, e non solo per una ragione puramente di budget, vivere solo di scrittura è molto difficile in Italia.
A me piace occuparmi di altre cose che non siano lo scrivere, mi interesso di cultura, di sociale, di eventi, anche perché mi è bastata un’adolescenza da hikikomori per non avere più voglia di chiudermi in casa, come vedo fare da tante persone, scrittori e non. Senza contare che per noi donne è fondamentale uscire di casa e da un destino limitato alle mura domestiche.
Poi, per avere idee su cosa scrivere occorre vivere nel mondo, non basta l’immagine che se ne ha tramite i social, anche perché fuori casa succedono tante belle cose e ci sono tante persone interessanti da conoscere, da cui si possono prendere poi ispirazione su cosa scrivere.
Ed eccomi quindi al Salone del gusto e a A tutta coda, due dei tanti eventi interessanti a cui ho partecipato, dove ho conosciuto realtà, pelosi e persone che mi hanno arricchito e che mi serviranno senz’altro.

Con i miei libri a Carma Comics

Il 29 settembre sono stata a Carma Comics, splendida fiera del fumetto emergente a Carmagnola da alcuni anni, ed è stata davvero una bella esperienza, con presentazione dei miei libri e spazio per parlarne e interagire con i visitatori.
Senz’altro tornerò anche i prossimi anni, con i miei vecchi e nuovi libri a cui sto lavorando, perché è uno di quei posti che fa bene all’anima, per capire che tutti gli eventi nerd non sono pieni di sconosciuti, ma solo di amici che non abbiamo ancora incontrato.

Meme su scrittura e lettura

Oh certo, ma del resto finché in giro c’è gente convinta che i lavori creativi siano hobby…

I miei sono le tante cose da fare e che devo portare avanti… non potrei vivere di sola scrittura…

Diciamo che scrivere saggistica aiuta perché è relativamente più facile mettere giù una scaletta. Poi però capisci che devi esplorare l’universo…

Ahinoi, soprattutto pensando a che razza di carta igienica stampata piace alla maggioranza.. mi chiederò sempre perché tante di noi donne trovano normale leggere quella merda dei romance…

Autunno tempo di nuovi progetti di scrittura.. e di Lucca Comics and Games.

Vari tipi di scrittori

Ho trovato su Facebook questi meme simpatici sui vari tipi di scrittori che ci sono in giro… come capita spesso mi riconosco in più di un profilo.

Ogni tanto sono un po’ pigra, ma perché ho altri interessi oltre alla scrittura, purtroppo o per fortuna.

No, non sono così.

Nemmeno, anche se preferisco parlare di single.

Rileggo e uso il controllo ortografico.

Ci sono abbastanza.

No, cerco di scegliere comunque storie e cose da scrivere che piacciano a me. E so di non essere sola.

Una volta, adesso sono cambiata.

Fase superata, spero almeno in parte.

Vabbé mi è piaciuto scrivere fanfiction su XF. E un giorno lo rifarò.

Meglio l’estate come momento per scrivere.

Ogni tanto capita.

Ahinoi eccomi.

Forse ogni tanto sono così.

A me piace scrivere e mi fa star meglio. E questo mi basta.

Mi è capitato. Ho scoperto dopo anni che c’è gente che rimpiange le mie fanfic.

Viva Matt Smith.

Carina come cosa…

Ogni tanto mi è successo…

Meglio pomodorini, yoghurt e ravanelli…

Eccomi di nuovo…

Nuovo restyling del sito

I mesi e gli anni passano e cambiano le esigenze, per cui ho deciso di ripensare il sito che racconta le cose di cui mi occupo, tra collaborazioni, lavori e scrittura.
Ho tolto gli articoli, perché ormai molti link erano morti o archiviati, conservo a casa copia di tutto quello che ho scritto ma non aveva senso avere on line un aggregatore di notizie che non era più aggiornato.
Qui parlerò del mio presente e del mio futuro tra scrittura e cultura, dei libri che ho scritto, delle ricerche che faccio, di cosa vuol dire occuparsi di scrittura e cultura e di annessi e connessi. Buona lettura!