Vari tipi di scrittori

Ho trovato su Facebook questi meme simpatici sui vari tipi di scrittori che ci sono in giro… come capita spesso mi riconosco in più di un profilo.

Ogni tanto sono un po’ pigra, ma perché ho altri interessi oltre alla scrittura, purtroppo o per fortuna.

No, non sono così.

Nemmeno, anche se preferisco parlare di single.

Rileggo e uso il controllo ortografico.

Ci sono abbastanza.

No, cerco di scegliere comunque storie e cose da scrivere che piacciano a me. E so di non essere sola.

Una volta, adesso sono cambiata.

Fase superata, spero almeno in parte.

Vabbé mi è piaciuto scrivere fanfiction su XF. E un giorno lo rifarò.

Meglio l’estate come momento per scrivere.

Ogni tanto capita.

Ahinoi eccomi.

Forse ogni tanto sono così.

A me piace scrivere e mi fa star meglio. E questo mi basta.

Mi è capitato. Ho scoperto dopo anni che c’è gente che rimpiange le mie fanfic.

Viva Matt Smith.

Carina come cosa…

Ogni tanto mi è successo…

Meglio pomodorini, yoghurt e ravanelli…

Eccomi di nuovo…

Annunci

Nuovo restyling del sito

I mesi e gli anni passano e cambiano le esigenze, per cui ho deciso di ripensare il sito che racconta le cose di cui mi occupo, tra collaborazioni, lavori e scrittura.
Ho tolto gli articoli, perché ormai molti link erano morti o archiviati, conservo a casa copia di tutto quello che ho scritto ma non aveva senso avere on line un aggregatore di notizie che non era più aggiornato.
Qui parlerò del mio presente e del mio futuro tra scrittura e cultura, dei libri che ho scritto, delle ricerche che faccio, di cosa vuol dire occuparsi di scrittura e cultura e di annessi e connessi. Buona lettura!

Si cambia!

Dopo più di un anno rieccomi qui: non sono più andata avanti a inserire i link agli articoli, pur continuando le mie collaborazioni, ma a questo punto è ora che il blog cambi e racconti in maniera diversa chi sono io e cosa faccio, tenendo conto che sono cambiate molte cose. Per cui a presto ci saranno novità.

Un metodo per scrivere

Parlavo qualche giorno fa della mia attività di scrittrice con una giornalista e il punto che trovo più difficile è quello di trovare un metodo per scrivere. Non riesco ad avere, come altri colleghi, dei momenti fissi durante la giornata.
Tutti i mesi preparo una paginetta su Word di planning di attività che farò quel mese, compresa la scrittura, ma mentre con gli articoli per i giornali on line e gli impegni sociali e culturali fuori casa riesco abbastanza ad organizzarmi, con settimane molto piene (alla faccia di chi dice che chi si occupa di cultura non ha niente da fare) con la scrittura no.
Non sono una hikikomori che passa le sue giornate a casa (lo ero un po’ da adolescente per una serie di motivi ma è un capitolo chiuso), al mattino ho impegni, al pomeriggio anche, difficile che passi mezze o intere giornate a casa, e di solito quando lo faccio mi dedico a massicci lavori di pulizia e riordino.
Eppure, visto che da grande voglio fare anche la scrittrice, dovrei trovare un metodo, ma sono tante le variabili, le altre cose da fare, la spossatezza, la voglia di uscire, gli interessi fuori casa, le altre mie atttività. Adesso intanto sto lavorando ad un chick lit per un concorso, sto anche progettando un fantasy sulle fiabe, e poi ci sono in ballo due saggi.