Età, tempi e cose da fare

Proprio oggi, l’amico scrittore e non solo Luca Tarenzi ha pubblicato su Facebook un post in cui esalta i 40 anni come età ideale, molto meglio dei 20.
Non potrei essere più d’accordo, visto che ho odiato con tutte le mie forze la mia adolescenza e tutto lo schifo che mi è toccato fare,  tutte le scelte sbagliate che ho fatto e che sto ancora scontando, tutta la solitudine senza prospettive che ho vissuto.
Certo i problemi ci sono, acciacchi compresi, ma pazienza, quello che ho in cambio in termini di consapevolezza, sogni diventati progetti e quindi realizzati come quello di scrivere, frequentazioni, non più solitudine, scoperta di tante belle cause di cui occuparsi, impegno sociale, abbandono di brutte abitudini non mie, scomparsa di modelli assurdi, liberazione da certi schemi, è mille volte di più.
Sabato sarò a Carmacomics con il mio libro, domenica Portici di carta e non solo, ogni giorno ci sono cose interessanti da fare, poi ci sono tante questioni in sospeso ma gira e rigira sono tutte legate allo schifo di tanti anni fa, che spero pian piano di lavarmi via di dosso, come il fango con una bella doccia.
Poi ogni tanto perdo qualcosa o qualcuno a cui tengo, come Eusebio, ma temo che faccia parte della vita e dei suoi rischi…