Tips su scrittura e lettura

Ecco un po’ di cosette carine sulla scrittura e la lettura che ho trovato in giro. Al momento sto lavorando all’enciclopedia del fantasy, con già nuovi progetti per il 2021, come un saggio sulle guerriere dell’immaginario, uno sull’urban fantasy da Buffy e Streghe ad oggi e uno sulle serie TV di fantascienza.
Prima o poi riprenderò anche a scrivere romanzi, le idee ci sono, manca il tempo.

 

Effettivamente se scrivi vedi le cose in maniera diversa. Più che altro a me è capitato di non riuscire più a sopportare cose che una volta mi piacevano e ad appassionarmi a cose diverse, ma si sa, con gli anni si cambia.

Forse in qualche caso sì, più che altro si inventano mondi e persone che si cerca di renderli il più possibile interessanti.

Questa immagine di Biancaneve e i sette nani della Disney, la mano di Grimilde verso la biblioteca, mi ricorda certi momenti di riordino dei libri da me.. e sono talmente pazza da voler fare la book organizer per conto di terzi.

Alcune regole per scrivere un romanzo di paura, un genere con cui temo di confrontarmi perché non è facile fare paura, e soprattutto inventarsi qualcosa di nuovo.

Ho la tessera della biblioteca ma ho deciso che per un po’ non ci vado, non frequento eventi sportivi ma ho letto ad un concerto, uso i segnalibri, non annuso i libri, ho letto libri in pubblico, sono un’utente di Goodreads e Anobi che uso poco, ho regalato i libri che mi erano piaciuti (altre copie, ovviamente)non leggo mentre faccio esercizi, mi sono addormentata su un libro, ho letto più volte lo stesso libro (ultimamente non più tanto…), ho fatto tardi per finire un libro, non molesto gli autori sui social, ho fatto parte e faccio parte di gruppi di lettura, ho sempre un libro dietro, leggo in bagno, recensisco i libri, mi è capitato di avere reazioni, non impresto i libri, visito i siti degli autori e ho letto qualche passaggio ad alta voce…