Lavorare nella cultura

Purtroppo nemmeno quest’anno ce l’ho fatta a entrare al master di traduzione letteraria che è organizzato qui a Torino, valuterò se ritentarlo, tenendo conto che mi servirebbe per avere un riconoscimento ufficiale di un qualcosa che so già fare per conto mio, tradurre testi dall’inglese e dal francese e mi sto facendo pratica sullo spagnolo.
In compenso, finalmente sono riuscita a porre delle fondamenta serie per il mio studio del giapponese, grazie alla Manager srl e alla bravissima Marianna Citino di Biancorosso Giappone.
Per cui continuo ad occuparmi di cultura, creatività e scrittura in tutte le sue forme, anche se ogni tanto arrivano le delusioni, ma non è che in altri settori si stia meglio, anzi.
Il saggio sulle donne nerd è in lettura da un editore che spero mi dica presto qualcosa, conto entro fine anno di finire quello su Once upon a time e poi mi butterò sul resto. Sperando e cercando sempre corsi e nuove occasioni per fare qualcosa di bello e che mi realizzi nella vita.

Annunci